fbpx

Bentivoglio

Ufficio: Stato Civile
Indirizzo: P.zza dei Martiri per la Libertà, 2 - Bentivoglio
Telefono: +39.051.6643526 - +39.051.6643507
Email: anagrafe@comune.bentivoglio.bo.it
Pagina web: http://www.comune.bentivoglio.bo.it/servizi/Menu/dinamica.aspx?idSezione=2068&idArea=2109&idCat=2110&ID=26197&TipoElemento=categoria

PUBBLICAZIONI DI MATRIMONIO

Descrizione:
Per celebrare il matrimonio, sia esso civile o religioso, avente effetti civili occorre procedere alla pubblicazione di matrimonio.
Essa consiste nel verificare l’insussistenza di impedimenti alla celebrazione, pubblicizzando l’intenzione degli sposi mediante l’affissione dell’atto nella bacheca del Comune.
La pubblicazione deve essere richiesta all’Ufficio di Stato Civile del Comune dove uno degli sposi ha la residenza.
La pubblicazione rimane affissa per otto giorni consecutivi.
Il matrimonio dovra’ essere celebrato non prima di 4 giorni ed entro i successivi 180 dalla data del termine della pubblicazione. In caso contrario si rendono necessarie nuove pubblicazioni.

Requisiti:
Maggiore eta’ di entrambi i nubendi;
Sanita’ mentale;
Liberta’ di stato;
L’assenza di rapporti di parentela, affinita’ e adozione;
Per le donne che avessero contratto un precedente matrimonio, decorrenza di 300 giorni dalla cessazione dello stesso.

Documenti Necessari:
Prima di procedere alle pubblicazioni e’ necessario rivolgersi all’Ufficio di Stato Civile (e’ importante che gli interessati contattino l’Ufficio almeno un mese e mezzo prima della data stabilita per le nozze) per richiedere che tutta la documentazione occorrente venga prodotta.
Il reperimento di tutti gli atti indispensabili viene svolto interamente dall’Ufficio, senza che i futuri sposi debbano occuparsene.
Nel giorno stabilito per le pubblicazioni entrambi i nubendi devono presentarsi personalmente all’Ufficio di Stato Civile ove verranno rese le dichiarazioni prescritte e firmato l’apposito verbale.
Non sono richiesti testimoni.
Se gli sposi intendono contrarre matrimonio religioso, valido anche agli effetti civili, devono essere muniti della richiesta delle pubblicazioni del Ministro di Culto.
L’Ufficiale di Stato Civile provvedera’ a richiedere analoga affissione al Comune di residenza dello/a sposo/a se diverso da Bentivoglio.
In caso di matrimonio religioso gli interessati provvederanno, trascorsi tre giorni successivi al termine dell’affissione, al ritiro del certificato delle eseguite pubblicazioni da consegnare al Ministro di Culto.
Nel caso di matrimonio civile da celebrarsi in Comune diverso da quello ove e’ stata richiesta la pubblicazione, gli stessi provvederanno a richiedere l’apposita delega.

Documentazione da presentare per i cittadini stranieri:
Passaporto o documento di identita’ valido;
Il nulla-osta a contrarre matrimonio, previsto dall’art.116 del Codice Civile, rilasciato dalla competente Autorita’ del Paese di origine. All’interno del nulla-osta deve comparire che non esistono impedimenti al matrimonio secondo le leggi del proprio Stato e deve espressamente indicare i seguenti dati: nome, cognome, data a luogo di nascita, paternita’ e maternita’, cittadinanza, residenza e stato libero.

Il nulla-osta puo’ essere rilasciato dall’Autorita’ Diplomatica (Ambasciata o Consolato) presente in Italia e in questo caso deve essere legalizzato in Prefettura; se viene rilasciato dall’Autorita’ competente del proprio Paese deve essere legalizzato dall’Ambasciata o dal Consolato Italiano all’estero.
Le generalita’ riportate sul nulla-osta devono corrispondere a quelle indicate sul Passaporto.

Se entrambi i futuri sposi sono cittadini stranieri e non conoscono la lingua italiana, devono essere assistiti da un interprete.

MATRIMONIO

Descrizione:
I matrimoni civili vengono celebrati, all’interno della sala dello Zodiaco in via Marconi, 5 presso Palazzo Rosso, dal Sindaco, in veste di Ufficiale dello Stato Civile, o da un suo delegato. E’ possibile concordare con l’Ufficio la persona (si intende amministratore pubblico) celebrante, il giorno e l’ora.
Il matrimonio consiste nella lettura degli articoli del Codice Civile 143, 144 e 147 e nelle dichiarazioni di volonta’ fatte dagli sposi: il fatidico “si”. Il matrimonio assume validita’ solo dopo la pronuncia dell’Ufficiale dello Stato Civile: “vi unisco in matrimonio”.
I matrimoni non possono essere celebrati la domenica pomeriggio e i giorni relativi alle principali festivita’ religiose e istituzionali previste dal calendario. L’orario di celebrazione non puo’ superare le ore 17,30 per i giorni feriali e le ore 12,30 per i giorni festivi.
I richiedenti la celebrazione del matrimonio possono accedere alla sala fuori dall’orario di lavoro solo se almeno uno dei nubendi e’ residente nel Comune.
Gli sposi possono addobbare la sala con piante e fiori.
Si ricorda che la sala puo’ contenere un massimo di 80 persone per motivi di sicurezza. In caso di superamento di tale limite l’Amministrazione declina ogni responsabilita’.

Tariffe per la celebrazione dei matrimoni civili relativamente all’utilizzo delle sale destinate:

a) Sala dello Zodiaco:

  • giorni feriali in orario di lavoro:  € 100,00 (pulizia sala);
  • giorni feriali fuori dell’orario di lavoro € 200,00 (pulizia sala + presenza dipendente);
  • giorni festivi (solo mattino): € 200,00 (pulizia sala + presenza dipendente);

b) Sala Giunta:

  • in orario di lavoro è concessa gratuitamente;
  • fuori orario di lavoro si utilizza esclusivamente la sala Zodiaco, secondo le tariffe sopra elencate.

Requisiti:
Nessuna opposizione al matrimonio;
La presenza di due testimoni maggiorenni, anche parenti.

Documenti Necessari:
Una dichiarazione in cui risulti il regime patrimoniale scelto: separazione o comunione dei beni;
Le generalita’ dei testimoni: cognome, nome, luogo e data di nascita, comune di residenza.
Se entrambi gli sposi non sono residenti in Bentivoglio, devono presentare la delega alla celebrazione del matrimonio rilasciata dall’Ufficiale dello Stato Civile che ha effettuato le pubblicazioni.

UNIONI CIVILI

Al fine di costituire l’Unione Civile, due persone maggiorenni e dello stesso sesso, devono presentare congiuntamente all’Ufficiale di Stato Civile la richiesta dell’Unione.

Gli interessati possono chiedere di costituire l’Unione civile in qualunque Comune italiano, indipendentemente dalla propria residenza.

Coloro che intendono dichiarare di voler costituire una Unione Civile presso il Comune di Bentivoglio devono compilare l’apposita richiesta e consegnarla, previo appuntamento, all’Ufficio di Stato Civile. In una prima fase la richiesta stessa sarà formalizzata con processo verbale delle dichiarazioni relative a:
cognome, nome, luogo e data di nascita, cittadinanza e luogo di residenza;
libertà di stato per insussistenza delle cause che possono impedire la costituzione dell’Unione Civile (art.1 comma 4 della Legge 76/2016);
scelta del regime patrimoniale.

Il cittadino straniero che intende costituire una Unione Civile in Italia dovrà presentare all’Ufficiale dello Stato Civile anche una dichiarazione dell’autorità del proprio paese dalla quale risulti che nulla osta all’Unione Civile.

L’Ufficiale di stato civile entro 30 giorni dalla data della richiesta, svolgerà l’istruttoria accertando l’inesistenza di impedimenti di legge.

Nella seconda fase le parti dichiareranno di voler costituire l’Unione Civile di fronte all’Ufficiale di Stato Civile, la data della celebrazione (dichiarazione di costituzione dell’Unione Civile) deve essere fissata nei 180 giorni dalla data di conclusione degli accertamenti disposti dall’Ufficiale di Stato Civile, da effettuarsi con la presenza di due testimoni in una sala aperta al pubblico di Palazzo Rosso, secondo le modalità di prenotazione vigenti, o in alternativa nella Sala Giunta del Palazzo Municipale, gratuitamente, negli stessi orari previsti dal regolamento per la celebrazione dei matrimoni.

Quando vi è necessità o convenienza di costituire l’Unione Civile in un comune diverso da quello al quale è stata presentata la richiesta, l’Ufficiale dello Stato Civile, completate le verifiche e su istanza delle parti, delega per iscritto l’Ufficiale dello Stato Civile del comune da loro indicato.

Tariffe per la celebrazione di Unioni Civili relativamente all’utilizzo delle sale destinate:

a) Sala dello Zodiaco:

  • giorni feriali in orario di lavoro:  € 100,00 (pulizia sala);
  • giorni feriali fuori dell’orario di lavoro € 200,00 (pulizia sala + presenza dipendente);
  • giorni festivi (solo mattino): € 200,00 (pulizia sala + presenza dipendente);

b) Sala Giunta:

  • in orario di lavoro è concessa gratuitamente;
  • fuori orario di lavoro si utilizza esclusivamente la sala Zodiaco, secondo le tariffe sopra elencate.

Documenti Necessari:
Una richiesta di Costituzione di Unione Civile,  in cui sia indicato:
cognome, nome, luogo e data di nascita, cittadinanza e luogo di residenza;
libertà di stato per insussistenza delle cause che possono impedire la costituzione dell’Unione Civile (art.1 comma 4 della Legge 76/2016);
il regime patrimoniale scelto: separazione o comunione dei beni.
le generalità dei testimoni: cognome, nome, luogo e data di nascita, comune di residenza.

DISCIPLINA PER L’UTILIZZO DELLA SALA DELLO ZODIACO
PER LA CELEBRAZIONE DEI MATRIMONI CIVILI
LUOGO DELLA CELEBRAZIONE
• I matrimoni vengono celebrati presso la Sala dello Zodiaco ubicata in via Marconi, 5 presso
Palazzo Rosso.
GIORNI PER LA CELEBRAZIONE
• Ai fini della celebrazione del matrimonio sono escluse le giornate relative alle principali festività
religiose e istituzionali previste dal calendario.
• Nei giorni festivi la celebrazione è possibile solo la mattina.
MODALITA’ DI ACCESSO ALLA SALA
• I richiedenti la celebrazione del matrimonio possono accedere alla sala fuori dall’orario di
lavoro solo se almeno uno dei nubendi è residente nel Comune.
• E’ possibile celebrare due matrimoni nello stesso giorno a patto che sia garantita la possibilità
di attivare la pulizia fra un matrimonio e l’altro. Fra le due celebrazioni dovranno trascorrere
almeno due ore.
ORARI PER LA CELEBRAZIONE
• L’orario di inizio della celebrazione non può superare le ore 17.30 per i giorni feriali e le ore
12.30 per i giorni festivi.
• L’utilizzo della sala non può protrarsi oltre un’ora dall’orario stabilito per l’inizio della
celebrazione.
TARIFFE
• Se il matrimonio viene celebrato in orario di lavoro la tariffa per l’utilizzo della Sala dello
Zodiaco sarà pari esclusivamente al costo previsto per la pulizia della stessa.
• Nel caso in cui il matrimonio si svolga fuori dall’orario di lavoro, limitatamente ai nubendi
residenti nel Comune, il costo sarà pari alla tariffa prevista per la pulizia della sala sommata al
costo dell’indennità di disagio relativo alla persona incaricata di redigere l’atto e coordinare la
celebrazione. Tali tariffe saranno stabilite con apposita delibera.
• Nel caso in cui per particolari motivi organizzativi non sia possibile provvedere alla pulizia della
sala, tale costo non verrà addebitato.
• Nel caso di verificata indigenza dei nubendi, il matrimonio dovrà celebrarsi in orario di lavoro e
agli stessi non sarà addebitata alcuna tariffa.
• Il pagamento per l’utilizzo della sala dovrà essere effettuato prima della celebrazione presso
l’Ufficio di Stato Civile.
• Sul controllo e la verifica della qualità delle pulizie resta competente l’Ufficio Segreteria.
ADDOBBI
• E’ possibile ornare la Sala con piante e fiori. Sono vietati gli addobbi a tutte le pareti o
comunque ogni azione che possa danneggiare gli affreschi. Gli addobbi utilizzati per la
cerimonia dovranno essere rimossi, previo accordo con il personale di custodia, e comunque
non oltre il primo giorno feriale successivo alla celebrazione.
• Si ribadisce il divieto assoluto di fumo all’interno dell’edificio.
• Si declina ogni responsabilità derivante da un uso improprio della Sala e degli arredi.

se qualche informazione in questa pagina ti risulta errata, ti preghiamo di segnalarcela: provvederemo a correggerla

condividi questo articolo sui tuoi social:

ti potrebbe interessare

ultimi cinque articoli

Menu