fbpx

San Pietro in Casale

Indirizzo: Via G. Matteotti, 154 - San Pietro in Casale (BO)
Telefono: +39.051.6669511
Email: urp@comune.san-pietro-in-casale.bo.it
Pagina web: http://www.comune.san-pietro-in-casale.bo.it/

Pubblicazioni matrimoniali

Col termine “pubblicazione di matrimonio” si intende il procedimento con il quale l’Ufficiale dello Stato Civile accerta l’insussistenza di impedimenti alla celebrazione del matrimonio, “pubblicizzando” l’intenzione degli sposi  di volersi unire in matrimonio con la pubblicazione sull’albo pretorio on-line del comune

La pubblicazione deve essere richiesta all’Ufficio di Stato Civile del Comune dove ha la residenza uno dei futuri sposi, anche in caso di matrimonio religioso valido agli effetti civili.

La richiesta della pubblicazione deve essere effettuata da entrambi gli sposi presentandosi personalmente (previo appuntamento telefonico) o tramite persona che da essi ha ricevuto l’incarico con procura speciale, all’Ufficio di Stato Civile dove verranno rese le dichiarazioni prescritte e firmato l’apposito verbale. Se gli sposi intendono contrarre matrimonio religioso valido agli effetti civili, devono essere muniti della richiesta del Parroco/ Ministro del culto. La richiesta di pubblicazione è resa dagli sposi senza la presenza di testimoni.

La documentazione necessaria a comprovare l’esattezza delle dichiarazioni rese dagli sposi è acquisita d’ufficio presso i comuni di nascita e di residenza.

Completata l’acquisizione della documentazione necessaria l’Ufficiale dello Stato Civile provvede a trasmettere la pubblicazione all’Albo Pretorio. La pubblicazione sarà visibile online accedendo al sito del Comune di San Pietro in Casale. L’Ufficiale dello Stato Civile richiederà analoga pubblicazione ad altro comune se uno dei due sposi e’ residente altrove.

Le pubblicazioni devono rimanere pubblicate, nei siti internet dei Comuni di residenza di entrambi gli sposi, per almeno 8 giorni.

Il matrimonio deve essere celebrato entro i 180 giorni successivi alla pubblicazione. La celebrazione può avvenire in qualsiasi comune italiano.

Nel caso di matrimonio religioso gli interessati provvederanno, trascorsi i termini di legge, al ritiro del nullaosta alla celebrazione, da consegnare al Parroco o al Ministro di culto.

Nel caso di matrimonio civile da celebrarsi in comune diverso da quello di residenza degli sposi, gli stessi provvederanno a richiedere l’apposita delega.

Celebrazione matrimonio civile

Il matrimonio viene celebrato nella Casa Comunale davanti al Sindaco o all’Assessore  delegato nel giorno e nell’ora  concordati.

Agli sposi viene data libertà nella scelta del giorno,
dell’addobbo e del sottofondo musicale.
E’ inoltre consentito svolgere il rinfresco all’interno
della sede comunale

Occorre:

  • richiesta verbale presso l’ufficio di Stato Civile;
  • certificato dell’eseguita pubblicazione matrimoniale;
  • delega per la celebrazione  del matrimonio nel caso in cui gli sposi sono residenti in altro comune;

ATTENZIONE: in seguito alle disposizioni in materia di igienizzazione degli ambienti per l’emergenza Covid-19, la Giunta Comunale ha deliberato in € 73,50 la tariffa per la sanificazione della sala consiliare.

Regime patrimoniale – comunione o separazione dei beni

La scelta del regime patrimoniale viene fatta all’atto del matrimonio, con dichiarazione verbale all’Ufficiale  dello Stato Civile o al Parroco celebrante il matrimonio. Se la scelta è effettuata successivamente alla celebrazione del matrimonio, è necessario un atto stipulato davanti  a un notaio.

Allegati

se qualche informazione in questa pagina ti risulta errata, ti preghiamo di segnalarcela: provvederemo a correggerla

condividi questo articolo sui tuoi social:

ti potrebbe interessare

ultimi cinque articoli

Menu